HEATmarker® VVM

Monitoraggio dell'esposizione cumulativa alle temperature dei vaccini

I monitor per fiale di vaccini (VVM) HEATmarker®, prodotti da Temptime®, sono usati sin dal 1996 per monitorare l'esposizione alle temperature dei vaccini, come raccomandato dall'OMS e dall'UNICEF. Nel 2012, l'OMS ha stabilito che le etichette VVM sono una "caratteristica indispensabile", un elemento necessario per tutte le offerte di vaccini inviate all'UNICEF.

Gli indicatori HEATmarker VVM e VVM+ vengono applicati alle fiale di vaccino dal produttore per consentire il monitoraggio della temperatura lungo tutto il ciclo di vita. Il quadratino interno è realizzato in materiale termosensibile che si scurisce con l'esposizione al calore. Il cambiamento di colore è più veloce a temperature più alte e più lento a temperature più basse. Al raggiungimento dell'endpoint, il quadratino sarà dello stesso colore del cerchio esterno o più scuro. Questo permette all'HEATmarker VVM di segnalare ai sanitari l'esposizione cumulativa al calore del vaccino e di fornire un'indicazione visiva chiara quando è stato raggiunto l'endpoint di tempo-temperatura, per stabilire se il vaccino si può somministrare.

Maggiori informazioni su HEATmarker VVM

  • Identificazione semplice dell'esposizione cumulativa al calore

    Il quadratino interno dell'HEATmarker VVM ha una composizione chimica termosensibile che determina un cambiamento di colore graduale e permanente. Inizialmente di colore chiaro, si scurisce quando viene esposto al calore. Al raggiungimento dell'endpoint, il quadratino sarà dello stesso colore del cerchio esterno o più scuro. Questa indicazione visiva segnala ai sanitari l'esposizione al calore di ogni fiala di vaccino e consente di stabilire se è possibile somministrarlo.

  • Conservazione di scorte preziose

    Poiché l'aspetto dell'HEATmarker VVM cambia gradualmente con il tempo, i sanitari possono facilmente monitorare l'esposizione al calore ed eliminare solo le scorte di vaccini che hanno raggiunto gli endpoint stabiliti per la temperatura. Possono inoltre identificare i vaccini che sono stati più esposti al calore (senza superare il limite) per somministrarli prima degli altri.

  • Vaccinazioni estese fino all'ultimo chilometro

    Il cambiamento di colore dell'HEATmarker VVM offre un'indicazione visibile e affidabile che permette ai sanitari di trasportare senza problemi i vaccini presso popolazioni in passato irraggiungibili.

persona con in mano due fiale di vaccino a cui sono applicati monitor di temperatura
Heatmarker VVM

HEATmarker VVM 250

Stabilità elevatissima

L'HEATmarker VVM 250 è ideale per l'uso con vaccini a stabilità elevatissima, secondo la definizione della specifica WHO/PQS/E006/IN05.3. È caratterizzato da un tempo massimo all'endpoint di 250 giorni a 37 °C.

  • Specifica di temperatura

    37 °C

  • Giorni all'endpoint

    250

  • Durata di conservazione

    5 anni

Heatmarker VVM+

HEATmarker VVM 30

Stabilità elevata

L'HEATmarker VVM 30 è ideale per l'uso con vaccini a stabilità elevata, secondo la definizione della specifica WHO/PQS/E006/IN05.3. È caratterizzato da un tempo massimo all'endpoint di 30 giorni a 37 °C.

  • Specifica di temperatura

    37 °C

  • Giorni all'endpoint

    30

  • Durata di conservazione

    5 anni

Heatmarker VVM+

HEATmarker VVM 14

Stabilità media

L'HEATmarker VVM 14 è ideale per l'uso con vaccini mediamente stabili, secondo la definizione della specifica WHO/PQS/E006/IN05.3. È caratterizzato da un tempo massimo all'endpoint di 14 giorni a 37 °C.

  • Specifica di temperatura

    37 °C

  • Giorni all'endpoint

    14

  • Durata di conservazione

    5 anni

Heatmarker VVM+

HEATmarker VVM 11

Stabilità intermedia

L'HEATmarker VVM 11 è ideale per l'uso con vaccini di stabilità intermedia, secondo la definizione della specifica WHO/PQS/E006/IN05.3. È caratterizzato da un tempo massimo all'endpoint di 11 giorni a 37 °C.

  • Specifica di temperatura

    37 °C

  • Giorni all'endpoint

    11

  • Durata di conservazione

    4 anni

Heatmarker VVM+

HEATmarker VVM 7

Stabilità moderata

L'HEATmarker VVM 7 è ideale per l'uso con vaccini moderatamente stabili, secondo la definizione della specifica WHO/PQS/E006/IN05.3. È caratterizzato da un tempo massimo all'endpoint di 7 giorni a 37 °C.

  • Specifica di temperatura

    37 °C

  • Giorni all'endpoint

    7

  • Durata di conservazione

    4 anni

Heatmarker VVM+

HEATmarker VVM 2

Stabilità minima

L'HEATmarker VVM 2 è ideale per l'uso con i vaccini più instabili, secondo la definizione della specifica WHO/PQS/E006/IN05.3. È caratterizzato da un tempo massimo all'endpoint di 2 giorni a 37 °C.

  • Specifica di temperatura

    37 °C

  • Giorni all'endpoint

    2

  • Durata di conservazione

    4 anni