La Decima Edizione dello Studio Annuale “Zebra Shopper Study” Rivela che Metà dei Consumatori Millennial sono Più Connessi dei Commessi in Negozio

Le accresciute richieste in termini di acquisto e consegna evolvono le aspettative dei consumatori; due terzi di loro desidera il recapito per il giorno successivo o per il giorno stesso

MILANO – Novembre 15, 2017– Zebra Technologies Corporation (NASDAQ: ZBRA), il leader nel settore dei computer palmari, degli scanner e delle stampanti di codici a barre potenziati da software e servizi che abilitano soluzioni di visibilità in tempo reale delle operazioni delle aziende, ha presentato oggi il “Global Shopper Study 2017”, la decima edizione della ricerca annuale che analizza la soddisfazione dei consumatori e i trend tecnologici legati al mondo del retail. All’interno della ricerca si svela come il 44% dei consumatori intervistati non sia ancora soddisfatto dalla disponibilità del personale di vendita e dal servizio al cliente; la soddisfazione complessiva dei consumatori, però, è cresciuta in modo significativo dal primo sondaggio effettuato un decennio fa.

Quattro consumatori su 10 intervistati in questa edizione dello studio Zebra sostiene di avere un migliore accesso alle informazioni per i consumatori rispetto ai dipendenti del negozio, mentre più della metà crede che fornire al personale del punto vendita le tecnologie più avanzate migliorerebbe l’esperienza complessiva di acquisto. Inoltre, nonostante il 44% dei consumatori nei negozi e il 53% dei consumatori online non sia soddisfatta dei processi di restituzione o cambio della merce, il 62% degli intervistati ha apprezzato l’utilizzo da parte del personale di vendita di dispositivi mobili palmari all’interno del negozio.

 

PRINCIPALI EVIDENZE DEL DECIMO STUDIO SUL RETAIL

  • Il tasso di incremento delle aspettative dei consumatori continua a superare gli investimenti tecnologici messi in campo dai retailer nei negozi fisici, mentre la maggioranza dei consumatori millennial percepisce di essere più connessa rispetto ai commessi in negozio. Quando gli si domanda quanto accesso abbiano alle informazioni per i consumatori, il 53% dei consumatori millennial crede di essere più connessa rispetto ai commessi in negozio – contro il 32% dei consumatori della Gen X e il 15% dei Boomers.
  • I consumatori voglio consegne più veloci, ma molti non vogliono pagare per il servizio. Le accresciute aspettative dei clienti in termini di consegna stanno trasformando il panorama del retail. Mentre il 66% dei consumatori vuole la consegna per il giorno successivo o per il giorno stesso e il 37% preferisce la consegna nell’arco della giornata o ancora più veloce, il 27% vorrebbe non pagare per le spedizioni, qualunque sia la velocità.
  • I clienti retail desiderano avere un gran numero di opzioni di acquisto e consegna. L’80% degli intervistati che ha acquistato degli oggetti in negozio o li ha portati a casa autonomamente o li ha fatti spedire dal negozio. I consumatori stanno anche beneficiando di altre opzioni di consegna, come ad esempio il comprare online e chiedere la spedizione a casa (64%), comprare online e ritirare presso il negozio (34%) e comprare online e spedire presso un altro indirizzo (15%).
  • L’uso dei tablet nei negozi sta migliorando l’esperienza del consumatore. Più della metà dei consumatori intervistati pensa che la tecnologia stia migliorando l’esperienza di acquisto con il 57% di loro che cita specificamente l’utilizzo di tablet da parte dei commessi.
  • L’esaurimento delle scorte continua a tormentare i retailer. Durante gli acquisti in negozio, il 70% dei consumatori lascia il punto vendita senza aver acquistato ciò che stava cercando. Però, quando si parla di problemi di esaurimento della merce, i retailer possono recuperare 6 mancate vendite su 10 offrendo sconti su metodi di consegna alternativi, come ad esempio la spedizione a casa.

 

EVIDENZE PER REGIONE

  • Il 58% dei consumatori del Nord America ha dichiarato di aver visionato articoli presso un negozio per poi comprarli online
  • In Europa e in Medio Oriente, il 64 percento dei consumatori sarebbe disponibile ad acquistare più prodotti se ricevesse una migliore assistenza clienti e il 52% pensa che i retailer che usano la tecnologia rendano l’esperienza di acquisto più efficiente
  • Quasi la metà (48%) dei consumatori in America-Latina si fida nel condividere i propri dati personali con i retailer. Inoltre i retailer si posizionano in basso nella lista delle istituzioni a cui i consumatori affidano dati personali.
  • Nell’area Asia-Pacifico, il 32% dei consumatori preferirebbe recarsi presso un negozio fisico a ritirare gli articoli acquistati online o attraverso servizi mobile.
  • Più della metà dei consumatori sia in Asia-Pacifico che in Europa sono interessati, presso un negozio fisico, al Wi-Fi e ai servizi basati sulla localizzazione come i coupon mobile.

 

METODOLOGIA E BACKGROUND DELLA RICERCA

  • La decima ricerca annuale di Zebra sul mondo dei consumatori ha coinvolto oltre 7500 partecipanti provenienti dal Nord America, America Latina, Asia-Pacifico, Europa e Medio Oriente, che sono stati intervistati a settembre 2017 dal partner per le ricerche online Qualtrics.

 

DICHIARAZIONE A SUPPORTO

Jeff Schmitz, Senior Vice President and Chief Marketing Officer, Zebra Technologies

 “I risultati della ricerca “Shopper Study 2017” rivelano come i consumatori, provenienti da ogni parte del mondo, credono che i retailer abbiano fatto molta strada nel corso degli ultimi dieci anni per migliorare l’esperienza di acquisto nei negozi fisici, ma le loro aspettative continuano a crescere ad un ritmo esponenziale. I retailer continuano a investire nei loro negozi fisici: lo vediamo grazie all’incremento del numero complessivo di negozi e alla crescita registrata in termini di convenienza e di rivenditori al dettaglio. Gli assistenti di vendita provvisti dei corretti strumenti tecnologici sono meglio equipaggiati per il servizio al cliente e incrementano grazie alla visibilità e ai suggerimenti operativi che forniscono, relativi alle informazioni sul prodotto, all’inventario e alle opzioni di consegna che portano i vantaggi dell’esperienza online all’interno dei negozi fisici.

 

ZEBRA TECHNOLOGIES

Attraverso soluzioni di eccellenza per la visibilità nelle operazioni delle aziende, Zebra (NASDAQ: ZBRA) rende le attività delle aziende intelligenti e connesse, proprio come la realtà in cui viviamo. Le informazioni disponibili in tempo reale - raccolte attraverso tecnologie “visionarie” che comprendono hardware, software e servizi - offrono alle organizzazioni il vantaggio competitivo di cui hanno bisogno per semplificare le operazioni, conoscere meglio i propri business e i propri clienti e potenziare la mobilità del personale, consentendo di avere successo nel mercato odierno, focalizzato sulla centralità dei dati.  Per ulteriori informazioni, visita il sito www.zebra.com o iscriviti al nostro servizio di news alerts. Seguici anche su LinkedIn, Twitter e Facebook.

Contatti per la stampa:
Valérie Berrivin
Zebra Technologies
Tel. +33-(0)-607-956-184
valerie.berrivin@zebra.com

Alessia Quaglio
Burson-Marsteller
Tel +39-02-721-43552
alessia.quaglio@bm.com

Davide Pagnanelli
Burson-Marsteller
Tel: +39-02-721-43540
davide.pagnanelli@bm.com

Contatto per gli analisti del settore:
Kasia Fahmy
Zebra Technologies
+1-224-306-8654
k.fahmy@zebra.com

 

ZEBRA e il logo Zebra con la testa di zebra stilizzata sono marchi registrati di ZIH Corp, registrati su diverse giurisdizioni nel mondo. Tutti gli altri marchi sono di proprietà dei rispettivi proprietari.  ©2017 ZIH Corp. e affiliati. Tutti i diritti riservati.